Note sull’esperimento

Il filmato mette in evidenza come il timbro di un suono, ovvero la sua qualità, dipenda strettamente dal suo contenuto di armoniche superiori.
L’esperimento è condotto a partire da un suono puro di frequenza 500 Hz (prima armonica o fondamentale) a cui vengono aggiunte, in passaggi successivi, rispettivamente la seconda armonica (1000 Hz), la terza armonica (1500 Hz) e la quarta armonica (2000 Hz).
Per semplificare il confronto le ampiezze delle varie armoniche componenti (volume) vengono regolate in modo da mantenere l’ampiezza complessiva (volume totale) praticamente costante.
La visualizzazione della forma del suono riprodotto permette di verificare che le variazioni di timbro implicano solo variazioni di forma ma non di ampiezza e frequenza (quest’ultima rimane fissata dalla frequenza fondamentale)