Prof.ssa Rosa Maria Sperandeo Mineo

Full Professor in Physics Education

SSD: FIS/08                          

Selected Publications

Curriculum (EN)

After a period of research work in the field of biophysics, she addressed her research interest to the field of physics education, and mainly to problems related to teaching/learning interactions at high school and college levels. The first phase of her work concerned the study of appropriate teaching methods to focalise the procedural aspects of physics knowledge and to point out pedagogical tools and strategies in order to make students as active subjects of their learning. This part of the research work is reported in 30 papers, published in international and national journals, describing the results of the pedagogical experimentations and the characteristics of the produced pedagogical materials.
The second phase of her research work has been addressed to the study of different ways of using the computer as a pedagogical tool (microcomputer based laboratory, modelling and simulation activities, … ). Moreover, some researches have been devoted to the analysis of teaching strategies involving numerical analysis, in order to introduce some relevant parts of modern physics at high school level. Different kinds of modelling approaches have been experimented and the results of pedagogical experimentations have been published in international and national journals.
Other aspects of her research have been addressed to problems connected with teacher preparation and to integrate models of pre-service and in-service teacher preparation with methods and strategies of distance learning. The results are reported in about many papers published by international and national journals and books.
Most of this research has been carried out in collaboration with researchers of different Italian universities through research Projects supported by MIUR (Italian Ministry of Research and Instruction) as well as by CNR (National Counsel of Research).
In these last years she has been involved in the following national Projects:
§ PRIN_1999: Project SeCiF (National Coordinator Prof. P. Guidoni- University of Naples)
§ PRIN_2001: Progetto FFC (National Coordinator Prof. P. Guidoni- University of Naples) in this Project R.M. Mineo-Sperandeo has been the national coordinator of the sub-project FORM (Teacher-Education).
§ PRIN_2004: Progetto FIS21-(National Coordinator Prof. P. Guidoni- University of Naples)

She has been also involved (as coordinator of the local research group) in the following Projects supported by the European Commission:
o STEDE_Network-2001- (Science Teacher Education Development in Europe_Thematic Network)-Erasmus Program.
o Socrates Program-2002- Action 2.1 of Comenius “ EUROPEAN TEACHER: initial training for future teachers of secondary school”.
o Socrates Program-2002- Action 6.1 “SCIENCE TEACHERS TRAINING ACROSS EUROPE (Establishing a pathway for a common science teachers training framework).
o Erasmus Thematic Network Project (2005) " Stakeholders Tune European Physics Studies’ (STEPS)"
o Socrates Program-2006 “Docente Europeo: move’in Science2”: 134648-LLP-1-2007-1-IT-COMENIUS-CMP

She is member of the GIREP (International Research Group on Physics Teaching) Committee and of the ESERA (European Science Education Research Association) Executive Board.
From many years, she is the Coordinator of the Physics Education Research Group of the University of Palermo [GRIAF (Gruppo di Ricerca sull’Insegnamento/Apprendimento della Fisica) (http://www.griaf.unipa.it) ] that supports the international PhD Course in “History and Education in Mathematics, Physics and Chemistry” (http://math.unipa.it/~grim/dott_HD_MphCh/dott_HD_index.htm).

Curriculum (IT)

Laureata in Fisica nel 1966. Professore Ordinario del SSD FIS/08.
Già direttore della Scuola di Specializzazione per l’Insegnamento Secondario (SSIS) dell’Università di Palermo e Presidente dalla CoDiSSIS.
Membro del GIREP (International Research Group on Physics Teaching) Committee e del ESERA (European Science Education Research Association) Executive Board.

Da molti anni, coordina il GRIAF (Gruppo di Ricerca sull’Insegnamento/Apprendimento della Fisica) dell’Università di Palermo (http://www.griaf.unipa.it) che contribuisce con le sue ricerche al Dottorato di Ricerca in "Storia e Didattica delle Matematiche, della Fisica e della Chimica" che si avvale di un collegio di docenti internazionale
(http://math.unipa.it/~grim/dott_HD_MphCh/dott_HD_index.htm).

RICERCA
Dopo una esperienza iniziale di ricerca nel campo della biofisica, ha rivolto il suo interesse alle problematiche relative alla didattica della fisica focalizzando la sua ricerca alla interazione tra metodi di insegnamento e caratteristiche dell'apprendimento, sia per quel che concerne il livello di scuola secondaria che il livello di primo biennio universitario.
Una prima fase della ricerca ha riguardato lo studio di opportune metodologie didattiche rivolte, da un lato, ad una presentazione della fisica che privilegiasse i suoi aspetti procedurali e, dall'altro, alla messa a punto di strategie didattiche che rendessero lo studente un operatore attivo nell'ambiente di apprendimento. Questa fase è documentata da lavori su riviste nazionali ed internazionali che riportano i risultati delle sperimentazioni nelle classi oltre che le caratteristiche dei materiali per l'insegnamento prodotti.
Dalla seconda metà degli anni ottanta, gli aspetti più rilevanti della sua ricerca hanno riguardato lo studio del ruolo delle tecnologie informatiche nell’apprendimento della fisica sia per quanto riguarda il lavoro sperimentale che aspetti specifici relativi alla costruzione di modelli fisici della realtà osservabile. In particolare sono stati studiati i diversi ruoli giocati dalle procedure di costruzione di modelli nei processi di comprensione, produzione ed utilizzazione della conoscenza in contesti scientifici e tecnologici. I risultati relativi alle ricerche sulle modalità con cui gli studenti costruiscono ed esprimono i loro modelli mentali in un contesto e come questi vengono utilizzati in contesti diversi sono stati oggetto di pubblicazioni a livello internazionale e di relazioni su invito. Aspetti complementari della ricerca hanno riguardato i processi relativi allo sviluppo e produzione di modelli didattici di supporto per la comprensione dei modelli fisici sviluppati storicamente in diversi campi della fisica.
La efficacia didattica degli ambienti di simulazione è stata anche studiata in relazione alla costruzione di approcci didattici, per la introduzione nei curricoli scolastici di alcuni elementi base di fisica moderna (meccanica quantistica, meccanica statistica), sfruttando sia la esemplificazione di metodi di simulazione utilizzati nella ricerca in fisica (metodi Monte Carlo e/o di Dinamica Molecolare) sia metodi di visualizzazione ed ambienti multimediali.
In questi ultimi tempi la sua attività di ricerca si è anche rivolta allo studio di nuovi metodi e strategie per la formazione e l’aggiornamento degli insegnanti di fisica. La sperimentazione a livello nazionale dei prodotti di tali ricerche hanno costituito una base di risultati per la realizzazione di nuovi programmi operativi di formazione insegnante.
I risultati di tali lavori hanno dato vita a numerose pubblicazioni su riviste nazionali ed internazionali oltre che a prodotti didattici per studenti e docenti (schede di lavoro, software, etc…).
Molta parte di questa ricerca è stata svolta in collaborazione con gruppi di varie università italiane nell'ambito di progetti nazionali finanziati sia dal MIUR sia, nel passato, dal CNR.
A partire dal 2000 ha svolto la sua attività di ricerca nell'ambito dei seguenti progetti:
§ PRIN_2001: Progetto FFC (Coordinatore Nazionale Prof. P. Guidoni- Università di Napoli) nell’ambito del quale ha coordinato il Sotto-progetto FORM (Formazione).
§ PRIN_2004: Progetto FIS21 (Coordinatore Nazionale Prof. P. Guidoni- Università di Napoli)

R. M. Mineo-Sperandeo ha anche partecipato, come coordinatore della unità di ricerca locale ai seguenti progetti finanziati dalla European Commission:
o STEDE_Network-2001- (Science Teacher Education Development in Europe_Thematic Network)-Erasmus Program.
o Socrates Program-2002- Action 2.1 of Comenius “ EUROPEAN TEACHER: initial training for future teachers of secondary school”.
o Socrates Program-2002- Action 6.1 “SCIENCE TEACHERS TRAINING ACROSS EUROPE (Establishing a pathway for a common science teachers training framework).
o Erasmus Thematic Network Project (2005) " Stakeholders Tune European Physics Studies’ (STEPS)"
° FP7-SCIENCE-IN-SOCIETY-2009-1- 244749:ESTABLISH (European Science and Technology in Action Building Links with
Industry, Schools and Home)

Ha coordinato il progetto Europeo:"Socrates Program-2006 “European Teacher: move’in Science2”: 134648-LLP-1-2007-1-IT-COMENIUS-CMP" a cui hanno partecipato 7 nazioni europee.